Scena Imperiale EXHIBITION

SCENA IMPERIALE EXHIBITION: GLI UOMINI DIPINGONO LE DONNE.

Nella prestigiosa cornice storica del Palazzo del Marchese del Grillo, presso Scena Imperiale VII, espongono Vincenzo Autuori, Daniele D’Amico e Mokodu Fall nella collettiva dal titolo “Scena Imperiale Exhibition”.

Uomini che dipingono le donne, reinterpretando un’ iconografia artistica di lunga tradizione: tre visioni diverse (a colori) dell’ animo femminile protagonista assoluto di ogni opera d’ arte.

image

“ Daniele D’ amico utilizza un linguaggio in cui il figurativo e l’astratto, il descrittivo e il simbolico, si intrecciano in un’ iconografia e in un linguaggio inediti: forme e colori, ritmicamente impaginati sulla tela, restituiscono l’atmosfera e le sensazioni di una realtà filtrata. La pennellata, responsabile dei sottili trapassi coloristici, non è funzionale alla restituzione dei fenomeni ottico luminosi, ma è un mezzo per conferire una particolare trasparenza e ampiezza alla struttura cromatica.
L’ artista traspone il disegno delle cose osservate dal vero o fissate nel ricordo in una tessitura di intarsi cromatici che ne costituiscono il corrispettivo in termini di ritmo, spazio e armonia.
Corpi resi “in negativo” che nascono dal colore cosi come da esso nasce la luce, dalla luce un movimento ritmico e pulsante, dal movimento uno spazio amplificato che si espande in modo, più o meno, illimitato.”


“Le composizioni di Mokodu Fall sono caratterizzate dalla supremazia del disegno, che costruisce e delimita ogni figura, e dal carattere “antinaturalistico”, invasivo ed emotivo del colore, che satura i dipinti di una luce sensuale ed esplosiva dai toni pop.
Le figure sono disposte sempre al centro della tela, in posizione monumentale e con aspetto quasi sacrale, la costruzione spaziale di matrice metafisica e surreale è bidimensionale, lo stile decorativo di derivazione simbolica africana, rifiuta il rapporto mimetico con la realtà rivendicando la propria autonomia formale.
Mokodu Fall attinge alla sua Terra, la celebra nei soggetti e nelle ambientazioni: donne dal corpo monumentale o scultoreo che hanno la sacralità di un idolo primitivo.”

“Tinte piatte, antinaturalistiche, gamma di colori assai “aggressiva” ma di impatto visivo.
Vincenzo Autuori pone le sue donne in primo piano, isolate dal contesto: i soggetti femminili sono restituiti integralmente contornati da uno spesso segno nero in un’ assenza di profondità spaziale, quasi posti in una dimensione sospesa resa con la brillantezza dei colori dello sfondo, stesi con pennellate piatte. I chiari rimandi ai procedimenti formali dei fumetti aggiungono la componente ironica ai dipinti”.

Vernissage inaugurale: 25/11/2016, h18:30.

imageDurata mostra dal 25/11/2016 al 09/12/2016

Curatori Ilaria Giacobbi/Chiara Paraggio
Ufficio stampa / Organizzazione Evento 27, rue de Fleurus

Scena Imperiale VII,
Piazza del Grillo, 1
Palazzo storico Marchese del Grillo (Fori Imperiali)
00184 Roma

Testo Critico Ilaria Giacobbi

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *