“The Room Exhibition”
Francesco Murgia espone all’ interno di 2(be)ART #HOMEGALLERY

“(…) È attraverso i colori (dell’ anima), utilizzati con una funzione costruttiva delle forme e degli spazi, che l’ artista compie una trasfigurazione lirica della realtà.”

Le opere di Francesco Murgia selezionate, dopo la mostra personale
“I colori dell’ Anima”, esposte in #HOMEGALLERY.

Un progetto in “continuo divenire”, “qui e altrove”, che ha un inizio e non una fine!!!

Non solo i colori ma anche il segno grafico astratto, comparato a quello di un bambino in una “dimensione onirica fanciullesca”, il tema centrale dell’ esposizione.


 

 

 

Le opere imponenti nelle dimensioni, realizzate con pennarelli e colori pastello su carta, sono parte di una collezione che si compone di novanta opere superstiti (molte quelle andate perdute) , raccolte e conservate come un diario da sfogliare, pregno di un vissuto emozionale. Dopo l’ esposizione all’ interno del Palazzo del Grillo, Francesco Murgia propone nuovamente le sue opere ma in un contesto espositivo INFORMALE, nel progetto di Home Gallery curato da Ilaria Giacobbi per 2(be)ART: le opere trovano una naturale collocazione sui muri “domestici” e si confrontano in un processo dialettico con lo spazio (informale) circostante. L’ arte tra gli oggetti di uso comune e quotidiano, in uno spazio altro, dove all’ artista è lasciata piena libertà di espressione.

Nell’ allestimento le opere dialogano con lavori pittorici il cui segno, astratto, impresso su tela é quello di un bambino: in un processo di fruizione, che consente di indagare la compente psico-emotiva di una creazione si mettono a confronto due scritture “automatiche” che appartengono a due universi emozionali diversi, o forse no!

L’ opera dal titolo Tela, si compone di in groviglio di colori e segni impressi sulla carta, quasi come fossero frutto di una scrittura automatica. Quella dell’ artista.

La fase creativa risulta essere quindi una componente fondamentale nel risultato d’ insieme poiché, venendo meno le tradizionali convenzioni pittoriche, ci si inoltra in un immaginario creativo dove l’ astrattismo traduce le pulsioni profonde e nascoste dell’ inconscio.

“Francesco Murgia, un uomo, un Artista, una vita che si manifesta attraverso l’ arte, attraverso i colori e il segno impresso sulla carta simile a quello di un bambino innocente, che osserva il mondo con disincanto trasognante.”

 

Le opere di Francesco Murgia, nell’ era della fruizione virtuale, sono anche nella webgallery su Instagram

e disponibili nello store di 2(be)ART 

Curatore: Ilaria Giacobbi

The Room Exhibition rientra nel Rome Art Week

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *