Mostra Internazionale Arte Contemporanea Regione Sardegna inaugura con la prima collettiva a Villa Piercy

2(be)ART in collaborazione con Soc. Coop. Sociale P.Ass.I.Flora Ambiente, con il Patrocinio de: Ass. alla Cultura e Comune di Busachi, Ass. Cultura e Comune de La Maddalena presentano la “MOSTRA INTERNAZIONALE D’ ARTE CONTEMPORANEA REGIONE SARDEGNA”.

ESPONGONO GLI ARTISTI: Lucia Contini – Marianna Gimignani – Battista Doneddu – DerList – Shamtam Shakeel – Lina Mannu -…

Pubblicato da 2 be ART su venerdì 11 maggio 2018

L’ evento, che ha come tema centrale la valorizzazione delle eccellenze sarde in campo artistico che palesano il sentimento della propria appartenenza ad una cultura fatta di tradizioni e storia attraverso l’ arte, é un progetto artistico a cura di Ilaria Giacobbi e Clay Ferrarese.

MOSTRA INTERNAZIONALE ARTE CONTEMPORANE: COLLETTIVA VILLA PIERCY
26 Maggio – 03 Giugno 2018

COMUNICAZIONE SCAMBIO CULTURA
Eccellenze sarde
Villa Piercy Località Badde Salighes
La comunicazione è il catalizzatore dell’uomo…fa si che avvengano le interazioni che portano agli intenti comuni, alla comprensione di storie e mondi altrui, alle priorità che rivelano l’evoluzione collettiva e i suoi limiti.
Lo scambio, ossia l’interazione che avviene durante l’incontro di più parti, avviene continuamente anche quando non ci accorgiamo, mentre raccontiamo una esperienza, mentre sorridiamo o quando siamo tristi.
Ogni opera d’arte racchiude in se le emozioni e i pensieri più intimi o contorti dell’autore che pone l’opera a disposizione di chiunque per essere acquisita come informazione reale. Dall’interno all’esterno. Il fruitore la leggerà interpretandone l’immagine acquisendone l’essenza in cambio di attenzione. Solo l’attenzione fa si che lo scambio possa avvenire. Come l’attenzione che pose Il Signor Benjamin Piercy sul territorio sardo. Dalla sua attenzione verso il territorio nacque una zona molto vasta adibita all’agricoltura (Altopiano di Campeda) che comprendeva anche varie specie di piante tropicali. Piercy fu incaricato di progettare e dirigere i lavori per la costruzione della 1° rete ferroviaria della Sardegna che ancora oggi mette in comunicazione i centri isolani. Comunicazione è la potenzialità creativa dell’essere umano ad assegnare significati ad ogni cosa, Il concetto di comunicazione comporta la presenza di un’interazione tra soggetti diversi: si tratta in altri termini di una attività che presuppone un certo grado di cooperazione. Ogni processo comunicativo avviene in entrambe le direzioni. La rete ferroviaria come l’arte mettono in interazione soggetti diversi che mentre accolgono donano…che sia merce in cambio di danari, o una interpretazione davanti ad un’ opera d’arte. In arte la comunicazione vuole intendere lo scambio di stimoli e risposte (dette feedback o messaggi) tra due o più soggetti di cui una delle forme più diffuse è denominata narratività (ciò che le opere vogliono raccontare)

Clay Ferrarese

Curatore: Ilaria Giacobbi

Ilaria Giacobbi, curatore e storico dell’arte romano, dopo aver curato due mostre collettive che hanno aperto le porte ad un pool di artisti sardi alla 12ª Biennale di Roma, si cimenta nella coordinazione di un nuovo progetto culturale che mira a selezionare le eccellenze artistiche dell’ Isola attraverso tre Esposizioni artistiche che porteranno i vincitori, (8 per ogni tappa, selezionati da una giuria d’ esperti), a Southampton in una Mostra collettiva finale.

Lo storico dell’ Arte Ilaria Giacobbi colloca anche questo evento artistico al centro di un processo di ricerca socio-etno-antropologica, volta a mettere in luce il profondo legame che intercorre tra il contesto in cui opera un’ artista e le sue creazioni.
Tradizione ma sopratutto innovazione, quindi, la matrice comune di ogni opera che sarà selezionata; fondamentale lo sdoganamento dal mero artigianato, seppur sottile il limen che intercorre con l’ arte, al quale attingono gli artisti nelle tecniche di produzione artistica.
Le tre mostre collettive infatti non hanno un tema, ma lasciano libertà di espressione agli artisti in concorso, che avranno così l’ opportunità di esporre le loro opere in un Evento estivo che coinvolgerà più località dell’ Isola a rimarcare l’ importanza dell’ “appartenenza e della territorialità”.

ESPONGONO GLI ARTISTI:
Lucia Contini – Marianna Gimignani – Battista Doneddu – DerList – Shamtam Shakeel – Lina Mannu – Samantha Massidda – Antonella Muresu – Anna Squintu – Daniela Squintu – Claudio Loy – Kreo Arte (Francesca Fiori – Francesco Porro) – Serafino Deriu – Antioco Lostia – Anna Haber – Walter Mura – Antonello Roggio – Mimmo Abis – Ivan Mastinu  – Igor Castangia – Giovanni Battista Gallus – Francesco Murgia – Anna D’ Alessandro

ARTISTI & GIURATI IN ESPOSIZIONE PERMANENTE:

MARTA MOI
CLAY FERRARESE
MARIO BIANCACCI
PIETRO COSTA

SARANNO SELEZIONATE TRE OPERE VINCITRICI (PIÙ 5 IN ALTRE CATEGORIE SCELTE DA UNA GIURIA DI ESPERTI) CHE AVRANNO ACCESSO ALLA MOSTRA FINALE CHE AVRÁ LUOGO ALL’ INTERNO DELLO SPAZIO ESPOSITIVO DEL LOCALE “LA TAVERNETTA – ITALIAN RESTAURANT IN CENTER OF SOUTHAMPTON ” AL FINE DI DIVULGARE L’ ARTE SEMPRE E OVUNQUE. LE OPERE SELEZIONATE DA UNA GIURIA DI ESPERTI, USCIRANNO QUINDI, DAGLI SPAZI ESPOSITIVI MUSEALI PER ESSERE FRUITE NEL QUOTIDIANO IN UNO SPAZIO (IN)FORMALE. IN QUESTO CONTESTO LA GIURIA POPOLARE DECRETERÀ IL VINCITORE FINALE. IN LINEA AL PRINCIPIO DI SPERIMENTAZIONE ARTISTICA DEL COLLETTIVO 2(BE)ART.

Giuria: Sebastiano Mastino (Regista compagnia teatrale Shardana) , Clay Ferrarese (Artista), Sebastiano Fadda (Manager “La Tavernetta”), Marta Moi (docente materie artistiche e artista) Mario Biancacci (artista), Pietro Costa (artista e docente)
Presidente giuria: Ilaria Giacobbi.

PROGRAMMA:
Inaugurazione: Sabato 26 Maggio 2018 dalle 14.30

Perfomance Teatrale: Compagnia Shardana Teatro
ore 16.00 regia Sebastiano Mastino

Durante la collettiva in oggetto avrà luogo, negli spazi esterni, una performance teatrale a cura della compagnia teatrale Shardana Teatro, regia Sebastiano Mastino, testi Ilaria Giacobbi.
Gli attori utilizzano il corpo come medium per la rappresentazione artistica: è attraverso “la messa in scena” che si sintetizza il significato dell’ opera, fruita attraverso un coinvolgimento emozionale e sensoriale totale. La dimensione naturale, panica, in cui è immersa Villa Piercy diventerà la scenografia

In esposizione fino al 03 Giugno 2018

Info e Orari
http://www.assopassiflora.com/?page_id=316

Indirizzo
LOCALITÀ BADDE SALIGHES, 08011 BOLOTANA, VILLA PIERCY
Come raggiungerci:
https://www.google.it/maps/place/villa+Piercy/@40.350266,8.879981,13z/data=!4m2!3m1!1s0x0:0xe0f41bfa1692ed42?sa=X&hl=it-it&gl=it

Ufficio Stampa: 27ruedefleurus.it
http://www.27ruedefleurus.it/?lang=it

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *