“Un giorno, siccome uno di noi
era senza il nero, si servì del blu: era nato l’impressionismo.”

 

Così diceva Renoir e così fa Christian Valentini un “ Italian Artist in Germany, che fa dolci e gelati. E quadri. Tutto per mestiere,tutto per amore”.

copertina

Christian Valentini mescola ingredienti sapientemente così come fa con i colori sulla tela, la sua quotidianità é intrisa di suoni e profumi, il suo “lavoro” creare opere d’ arte. Poco importa se siano dolci al sapore dell’ ambrosia o tele e installazioni: le sue impressioni e il suo sentimento artistico sembrano fondersi e prendere vita.

Christian Valentini nasce a Roma nel 1978 il suo percorso artistico e lo studio della pittura nascono (non a caso) dalla passione per gli Impressionisti, dal fascino dei loro paesaggi intensi, dei tratti veloci, dell’uso del colore “ampio” e deciso.

Allievo di Fiamma Morelli, dalla quale apprende le maggiori tecniche pittoriche e visive, sviluppa proprio grazie alla sua Maestra una propria consapevolezza artistica, che gli permette di intraprendere un percorso creativo e del tutto personale.
Negli anni studia per riuscire ad acquisire una percezione intuitiva della realtà tale da potergli permettere di rappresentare, nelle opere, il visibile e il non visibile.

magenta_ila

Nella sua arte risulta fondamentale l’uso del colore, sempre molto vivo: in ogni creazione le emozioni vibrano, riflettendosi, nel freddo del blu, nella forza del rosso, nella grazia del giallo. Dall’unione dei tre colori nascono le evoluzioni cromatiche tipiche dei suoi quadri, esplosioni di tonalità che accompagnano le infinite, complesse sensazioni umane.

E ora l’ esperienza in Germania, in Baviera.

Attualmente vivi in Germania dove l’ arte e il patrimonio artistico vengono valorizzati in modo diverso da Roma. Questa tua esperienza ha influito nella realizzazione delle tue ultime creazioni artistiche?

Faccio una breve premessa. La Germania è una nazione ricca, con tante risorse che vengono ottimamente sfruttate per gestire un patrimonio artistico sorprendente. C’è molta attenzione nei riguardi del mondo dell’arte in generale, gli artisti vengono valorizzati e in molti casi aiutati. La gente ama partecipare a eventi culturali di vario tipo, si va spesso a visitare musei, a teatro, a concerti di musica classica. In questo clima di grande apertura è forse più semplice stimolare la propria creatività, perché in una città come Monaco, ad esempio, ci si sente invasi da un senso d’arte in un modo che non avrei creduto.
Vivere qui mi ha dato un’ulteriore possibilità di confronto con altri artisti, e mi ha regalato esperienze che ovviamente poi hanno influenzato le istallazioni. Credo di lavorare con una maggiore libertà creativa, ma anche con una nuova consapevolezza personale, nella ricerca di nuove forme e armonie, spie delle emozioni e delle sensazioni che mi hanno accompagnato nella realizzazione dei mie ultimi lavori.
La nostalgia e l’amore per Roma hanno fatto il resto. Nasce anche da qui la mia collaborazione con 27, rue de Fleurus: sarò il protagonista della rubrica “Una settimana con l’ artista” e con un reportage fotografico vi racconterò la mia quotidianità fatta di arte, profumi, colori e tanta gente!
Una finestra sul mondo per sentirmi sempre a casa e condividere la mia vita nell’ arte.

lei

Christian Valentini

valentinichristian.tumblr.com

Ilaria Giacobbi

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *