Giorgio Giardina presenta le sue opere uniche e inaugura l’inizio del suo viaggio con Carré D’Artistes.

Si è inaugurata sabato 30 Gennaio la mostra dell’artista romano Giorgio Giardina preso la Galleria Carré D’Artistes di Roma.

image

Quella di Giorgio Giardina è una pittura non figurativa, ovvero non fondata sulla riproduzione delle forme reali, ma che palesa un legame con la scienza. Il punto di partenza è l’astrattismo che viene reso attraverso la distorsione e l’ intensificazione del dato scientifico.
Nei suoi dipinti troviamo un ordine geometrico e volumetrico in cui fa capolino l’ipotesi di una corrispondenza tra chimica, colori e forme in termini di armonia.

image
L’artista è costantemente impegnato a raccogliere esperienze in un mondo interiore che, poi, sintetizza su tela e l’ opera d’ arte assume consistenza: le incessanti trasformazioni cui la materia vivente viene sottoposta e quelle energetiche che si accompagnano a quelle molecolari sono rese attraverso l’ uso di tecnica mista, materiale di reimpiego, oggetti di plastica, fibre…
La tela di Giorgio Giardina diventa il vetrino di un microscopio ottico che ingrandisce processi cellulari e li consegna al pubblico palesando un’ arte che é metafora di (ri)generazione , dunque vita.

image
Di conseguenza, lo scopo fondamentale della sua arte sembrerebbe essere la ricerca di forme artistiche che esprimano la mutua compenetrazione di questi due tipi di esperienze, di forme che devono essere liberate da ogni elemento accessorio per manifestare solo l’ essenziale.

image

Giorgio Giardina opera una trascrizione delle cose e dei fenomeni scientifici in termini tendenzialmente geometrico/ matematici. Le tele sono occupate unicamente da agglomerati di campiture geometriche colorate, semplici segmenti ortogonali tracciati suggeriscono altre forme, l’elemento ritmico, espresso da una struttura lineare, è accentuato dall’uso di “materia solida”.

Ilaria Giacobbi

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *