The Body
“Il corpo sulla tela, la tela sul corpo”

2(be)Art presenta la mostra collettiva “The Body: il corpo sulla tela, la tela sul corpo” inserita all’ interno del progetto artistico The Room Exhibition, che si svolge a Bauhaus Home Gallery e presentata in TV all’ interno della rubrica ARTE 24.

La mostra collettiva, inserita all’ interno del progetto artistico The Room Exhibition, mette al centro la tematica del “corpo” nella sua doppia valenza: soggetto di creazioni ma anche medium, veicolo di un’ opera d’ Arte.

Il tatuaggio assurge al ruolo di creazione artistica, sdoganato dai vecchi retaggi culturali:
la pelle diventa tela sulla quale Maurizio Bellinzas, artista e tatuatore, disegna, dipinge; ma anche “limen”.. confine nella body performance di Melanie Riccardi, dove il corpo stesso dell’ artista diventa veicolo della sua creazione, opera d’ arte in movimento che si contrappone alla staticità delle immagini pittoriche di Emiliano Martucci, collocate come scenografia.

 

 

L’ Arte diventa strumento indagatore della contemporaneità nelle opere pittoriche di Marica Romano: l’ artista coglie i dettagli anatomici del corpo desunti dai suoi scatti fotografici, poi rielaborati in chiave pittorica e collocati, come soggetti, sulla tela.

 

Concepita in un’ ottica di analisi socio-antropologica, la mostra pone l’ accento sull’ insorgere di nuove forme di espressione e libertà creativa dell’ uomo nel corso dei secoli: la pittura diventa materica e abbatte le barriere della bidimensionalità, la scultura sconfina nel design, funzionale e di arredo con le opere di Luigi Marrocco, artista e architetto, che nella sua “poetica del frammento” cita Burri ma nella stilizzazione delle forme omaggia le Muse di De Chirico.

La Metafisica della vita quotidiana torna anche nei “Manichini” di Emiliano Martucci, opera con la quale la collettiva si apre, e nella “Donna senza volto” di Danilo De Luca (con la quale, invece, idealmente si conclude): corpi come enigmatiche e inquietanti figure senza volto collocate nell’ oblio del colore.

 

Una collettiva che omaggia e cita i grandi artisti del passato ai quali gli artisti si ispirano ma al contempo mette in risalto la sensibilità del singolo e la capacità di rielaborazione, anche grazie all’ impiego di nuovi media.

Il corpo, nudo e scevro dai condizionamenti, è il soggetto degli scatti fotografici di Dayana Sharon Marconi che presenta per la prima volta in Italia il progetto “Raw & Natural”.

In una dimensione introspettiva a tratti onirica, amplificata grazie all’ impiego di luci wood, sono collocati i volti, rielaborati digitalmente su tela, di Milena Carrisi che emergono dall’ interiorità del corpo.

La parte plastico/materica del corpo è interpretata dalle opere scultoree in legno di Battista Doneddu e dalle “composizioni” in Siporex e ferro nero di Daniele Ruffini che donano solidità e concretezza alla visione d’ insieme della collettiva.

Un percorso espositivo, in una casa/atelier, che si costruisce anche grazie all’ “incontro/scontro” delle diverse discipline artistiche; fondamentale l’ allestimento che le mette in (cor)relazione attraverso il linguaggio, non verbale, delle immagini.. statiche e in movimento.

L’ impiego dei monitor, come veicolatori dell’ atto creativo dell’ opera d’ arte, si pone all’ interno della collettiva come metafora della volontà degli artisti di eliminare la sudditanza passiva dai mass-media e diventano loro stesse opere di Video-Art.

#onair “In Limine”: Body Performance Melanie Riccardi; Maurizio Bellinzas #Quattrofragole #tattooartist #atwork

– designer jewelry Reuse Design

designer lights Unique & Exclusive Italian Lux

The Body: il corpo sulla tela, la tela sul corpo
The Room Exhibition
08.06.2019 / 18.06.2019

Artists: Emiliano Martucci, Dayana Sharon Marconi, Marica Romano, Battista Doneddu, Daniele Ruffini, Milena Carrisi, Danilo De Luca, Luigi Marrocco, Melanie Riccardi
Tattoo artist: Maurizio Bellinzas Quattrofragole

Artcurator Ilaria Giacobbi

In collaborazione con Arte24

Bauhaus Home Gallery
First Floor
Via Oreste Mattirolo 23 Roma

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *