What are sex and the sexual/sensual body?
Organ Play 器官嬉戲|江峰影像作品 A Jiang Feng Film

What are sex and the sexual/sensual body?
Cosa sono il sesso e il corpo (è un oggetto) sessuale o (é ) sensuale?
Partendo da questo interrogativo l’ artista induce lo spettatore alla riflessione coinvolgendolo in un’ esperienza visiva che diventa anche sensoriale, alla ricerca di una risposta.

Jiang Feng costruisce il suo lavoro partendo da un’ ambiguità (anche semantica) che, se in principio confonde, apre le porte a molteplici interpretazioni e spunti di riflessione.

La sinergia delle arti attiva i sensi innescando un processo di fruizione empatica: i corpi danzano sinuosamente in un’ atmosfera chiaroscuarale, si cercano, si trovano e si toccano, la musica accompagna il susseguirsi delle immagini in un crescendo emozionale, preludio di piacere.

Il corpo viene inteso contenitore di emozioni, la pelle il suo involucro, ma anche mezzo per il raggiungimento del piacere fino a diventare esso stesso il piacere.

Our body is a sexual organ. Our body is our sex.

Il nostro corpo è un organo sessuale.
Il nostro corpo è il nostro sesso.

峰 峰 Jiang Feng è un artista poliedrico che si esprime attraverso la danza, il teatro, performance art, voce, testo, modellistica, film, fotografia e teoria. Ha raggiunto il suo B.A. in letteratura inglese e cinese alla National Taiwan University nel 2016. Nel 2019, si specializza con un M.F.A. (laurea in Performance and Performance Studies) presso Pratt Institute. Destinatario del R.O.C. Fellowship del governo per studiare e ricercare la danza all’estero inserito nel progetto “Sovvenzioni per scrittori di 20-40 anni” del Ministero della Cultura di Taiwan. A settembre 2019, il suo nuovo lavoro “臺 彎 Bent-Tai ha vinto il premio “Genuinely Fringe”, il terzo premio, al Taipei Fringe Festival.
I suoi lavori sono stati presentati in vari luoghi, tra cui Itinerant Performance Art Festival, Movement Research presso la Judson Church, conferenza “Thinking Its Presence” ospitata dall’Università dell’Arizona, Exponential Festival, Dance Research Forum Ireland, HOT! Festival a Dixon Place, New Work Series at Tada! Theatre, Gibney Dance, La MaMa Galleria, Waxworks at Triskelion Arts, BAAD !, Hudson Guild Theatre e Odyssey Dance Theatre di Singapore. Inoltre, le loro opere sono state esposte in Germania, Bulgaria e Ungheria in vari scenari artistici. A Taiwan, ha lavorato con coreografi emergenti Shiou Fen Li e KoYang Chang, e si è esibita al National Theatre and Concert Hall, al NTU Center for the Arts, al Nadou Theatre, a Treasure Hill, allo stadio, tra gli altri locali.
Nel 2018, viene scelto come performer dell’opera “Posizioni a parete” nella retrospettiva del MoMA “Bruce Nauman: Disappearing Acts”.

Testo critico Ilaria Giacobbi

Video credits Miriam Modena

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *